Come conservare le password


Parte II

Come conservare le Password

Nel 2013 è stata istituita la giornata mondiale delle password non ha una data precisa, varia di anno in anno dal mese di Marzo a Maggio, ma è stata istituita per ricordare a tutti la necessità del cambio delle password.

Come ricordato nell’articolo precedente sarebbe opportuno che le nostre password siano cambiate almeno ogni sei mesi se questo non fosse possibile almeno una volta all’anno.

Le password sono le chiavi della nostra casa digitale  vanno trattate con la stessa attenzione,  se ad esempio si  perdessero, ci sarebbe  la possibilità che chi le trovi, anche se malintenzionato, non abbia la capacità capire a quale abitazione  appartengano se non ci fossero identificativi visibili.Per le password questo non è possibile; in quanto ognuna è collegata ad un account con i relativi  dati identificativi dell’utente che la utilizza.

Per questo motivi devono essere trattate con maggior riguardo delle chiavi di casa.

La situazione diventa insostenibile quando le password cominciano ad essere tante e varie. Per quanto la nostra memoria sia ben allenata, è impossibile ricordarle tutte e abbinarle ai vari account a cui sono associate.

Acquisti on line, banche digitali, servizi, social, mail e tanto altro ancora, hanno bisogno di password.

Per questo motivo sono nate vere e proprie cassette di sicurezza per le password a pagamento e gratuite.

Anche tutti i principali browser come Chrome, Safari e Firefox contengono programmi per il salvataggio delle password che sono semplici da utilizzare.

Analizziamole alcuni.

  • Chrome forse il più usato in ambiente Windows.

La prima volta che usiamo una password  il browser di  Chrome, ci chiede se vogliamo salvarla in modo che, ogni volta che entriamo con il nostro account in quel determinato sito. non dobbiamo digitarla nuovamente; ovviamente per questo servizio, bisogna  avere un account Google.

Questo è possibile accedendo al menù Impostazioni in alto a destra dello schermo; in fondo su Mostra impostazioni avanzate  vi è la possibilità di Gestire le password. Questa schermata ci permette di   visualizzare tutte le password memorizzate nel browser ed eventualmente cancellarle. Per disabilitare completamente il salvataggio delle password in Chrome, bisogna fare il procedimento contrario.

  • Firefox si può visualizzare la lista delle password memorizzate  cliccando sul pulsante ≡ che si trova in alto a destra e selezionando la voce Opzioni o Preferenze dal menu che compare. Poi cliccando su  Sicurezza  si accede al menù del salvataggio delle password
  • Edge di Windows 10, le password  possono essere visualizzate, modificate e  cancellate, utilizzando il pulsante (…) che si trova in alto a destra come per le altre il percorso è lo stesso. Stesso metodo o molto simile, per Safari e Internet Explorer.

Schermata di gestione delle password di Firefox

Schermata di gestione della password di Chrome

Schermata di gestione delle password di Edge

Per gli uffici  o per coloro che vogliono sentirsi ancora più protetti esistono dei programmi a pagamento e gratuiti   che custodiscono le password tra questi  i più comuni sono:

  • iPassword (a pagamento)
  • Lastpass (gratuito)

 

  • iPassword Permette non solo di archiviare le password ma anche i nostri dati privati e sensibili, dati di carte di credito in maniera sicura.  E’ l’ideale per uffici o negozi dove è necessario avere più spazio per la banca dati 

 Con questo programma si possono conservare i file su più device attraverso il cloud e creare delle “Casseforti virtuali” ognuna per un utente, anche se sono molteplici e gestiti dallo stesso server. Queste password  separate per più utenti  saranno utilizzate solo dall’utente “intestatario” della cassetta virtuale e non da altri.

Per accedere al servizio di Ipassword vi è un’ unica password, mentre per aprire le le  cassette si può decidere se mettere singole password o impronte digitali per cassetta oppure no

La password per Accedere al servizio è detta password madre le altre sono dette password dipendenti.

Questo sistema è compatibile con WindowsmacOSAndroidiOS e si integra con tutti i principali browser Web.

  •  LastPass Si può scaricare e utilizzare gratis, ma ci sono alcune funzioni avanzate che, come per ipassword, sono a pagamento. Il funzionamento è più o meno lo stesso, diverso ovviamente, il livello di sicurezza.

Si tratta sostanzialmente di un sistema password manager gratuito si trova all’interno del browser tramite apposite estensioni compatibili per ChromeFirefoxInternet ExplorerOpera e Safari,  e che sincronizza le informazioni su tutti i device, vi è anche una versione per smartphone.

 

Nel prossimo articolo vedremo le procedure per modificare e recuperare le password.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *